I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Quale sapone utilizzare in caso di acne?

C’è ancora chi crede che l’acne sia dovuta a una scarsa igiene, e questo per via della pelle grassa e dei brufoli che possono conferire al viso un’aria trascurata. Niente di più falso! Adottare una routine igienica specifica per la pelle acneica è però essenziale per potenziare l’efficacia e la tollerabilità di trattamenti e terapie farmacologiche, avendo cura di scegliere un buon sapone per l’acne.

Quale sapone per l’acne?

Sapone e igiene costituiscono generalmente il primo livello d’azione contro l’acne. Un sapone anti-brufoli deterge e depura la pelle delicatamente. Idealmente, il sapone per i brufoli non contiene vere e proprie molecole di sapone, che distruggono il film idrolipidico superficiale e inaridiscono la cute; e in tutta risposta, la pelle tende a produrre ancora più sebo!

Il sapone per l’acne più pratico nel quotidiano è quello liquido, sotto forma di gel detergente. Esistono altri saponi per l’acne, come i pani dermatologici o le acque micellari senza risciacquo, anch’essi privi di sapone e non comedogeni.

Come si utilizza il sapone per i brufoli?

In linea di massima, il sapone anti-acne va utilizzato sul viso mattino e sera. Anche se si tende a dimenticarlo, la pelle produce costantemente sebo e impurità, quindi anche di notte! Sulle altre zone interessate dall’acne, come la schiena, è sufficiente utilizzare il sapone anti-acne una volta al giorno, sotto la doccia. Non serve utilizzarlo in grandi quantità: non aumenta l’efficacia, e rischia invece di provocare un’irritazione cutanea.

Risciacquare con cura, se il sapone anti-acne lo prevede, e asciugare delicatamente la pelle tamponandola con una salvietta morbida. Non serve a nulla sfregare: si rischia di irritare la pelle, e i brufoli non scompariranno più in fretta!

Una volta che la pelle è ben detersa e asciutta, applicare il trattamento o la terapia farmacologica prescritta dal medico.

Quali saponi non utilizzare in caso di acne?

L’acne rende la pelle fragile e sensibile. Per detergerla, evitare saponi troppo aggressivi o troppo alcalini, che rischiano di squilibrarne il pH acido, di accentuare lo squilibrio del microbioma cutaneo e di disidratare e irritare la pelle. Un’igiene inadeguata può portare a un’acne cronica, all’aggravamento del quadro acneico e al fallimento farmacologico. Ecco alcuni esempi di saponi da evitare: sapone nero, sapone di Aleppo, sapone di Marsiglia.

Le nostre routine di trattamento

 
La mia routine viso anti-lucido

Azione idratante e opacizzante sulle pelli grasse con imperfezioni

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine viso anti-lucido > Mostra la mia routine >

 
La mia routine viso anti-punti neri

Libera e purifica i pori

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine viso anti-punti neri > Mostra la mia routine >

 
La mia routine viso anti-imperfezioni

Azione sulle imperfezioni della pelle grassa a tendenza acneica

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine viso anti-imperfezioni > Mostra la mia routine >

 
La mia routine viso idratante per pelle disseccata

Azione idratante per la pelle a tendenza acneica sotto trattamenti farmacologici disseccanti

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine viso idratante per pelle disseccata > Mostra la mia routine >

 
La mia routine viso anti-imperfezioni per l'adulto

Azione su imperfezioni, segni e prime rughe

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine viso anti-imperfezioni per l'adulto > Mostra la mia routine >
Scopri tutte le routines >