I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Pelle secca (xerosi)

Uno dei principali sintomi dell’eczema, soprattutto dell’eczema atopico, è la secchezza cutanea, chiamata anche xerosi.

Sintomi e cause della pelle secca (xerosi)

La pelle secca è il sintomo principale dell’eczema, ma non si manifesta subito; in generale, non prima di 1-2 anni d’età. Viceversa, nel bambino più grande, quando gli sfoghi si fanno più rari o scompaiono del tutto, la secchezza cutanea persiste e può diventare l’unico segno dell’eczema.

La secchezza cutanea è dovuta a diversi deficit della barriera epidermica, in particolare a carico di alcuni lipidi e proteine. Le cellule, spesso rappresentate sotto forma di mattoni, sono completamente disorganizzate, mentre il cemento tra le cellule-mattone è di scarsa qualità. Di conseguenza, l’acqua che viene normalmente stoccata a livello cutaneo evapora più facilmente, facendo inaridire la pelle. L’insieme di questi meccanismi produce disagio cutaneo, la pelle che tira, prude, si squama un po’ alla volta, e tutto questo può portare alla formazione di vere proprie placche eczematose.

Quali soluzioni esistono per contrastare la secchezza cutanea?

Per la pelle secca, esiste un’unica soluzione: idratarla ininterrottamente! Gli emollienti sono ricchi d’acqua, corpi grassi, agenti umettanti (che captano l’acqua) e agenti occlusivi (che impediscono l’evaporazione). Restituiscono elasticità e morbidezza alla cute, ne ripristinano provvisoriamente la funzione di barriera protettiva e contrastano le sensazioni di disagio e tensione cutanea. Gli emollienti vanno applicati tutti i giorni sulla cute sana, al di fuori delle placche eczematose, e per intervallare i dermocorticoidi sulle zone interessate dall’eczema completamente guarite. Da sottolineare anche l’utilità dimostrata dai dispositivi medici, sotto forma di creme ristrutturanti lenitive, per accelerare il trattamento delle placche e limitarne la ricomparsa.

Quali situazioni favoriscono la secchezza cutanea?

Numerosi fattori favoriscono la secchezza cutanea; in particolare, freddo, vento, acqua del bagno o della piscina, saponi. In tutti questi casi, l’idratazione dovrà essere adattata per assicurarsi di idratare e nutrire la pelle secca, applicando l’emolliente più spesso, oppure scegliendo un emolliente più ricco di corpi grassi, per esempio un balsamo, che risulterà più ricco di una crema.