I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Cos’è un capello?

I nostri esperti rispondono alle domande più frequenti.

  • Cos’è un capello? | Ducray

Il capello è composto da un fusto (parte esterna) e da una radice (parte nascosta) e si forma all’interno del follicolo pilosebaceo. Il capello è principalmente composto da una particolare proteina denominata cheratina, da lipidi secreti dalle ghiandole sebacee per assicurare la protezione del capello, e infine dalla melanina, il pigmento che determina il colore naturale dei capelli.

Il fusto del capello si compone di tre zone: cuticola, corteccia e midollo.

  1. La cuticola è lo strato esterno del fusto del capello. Si compone di squame costituite da sottili scagliette di cheratina sovrapposte, disposte in maniera regolare le une sulle altre come le tegole di un tetto. Le squame del capello forniscono una protezione impermeabile.
  2. La corteccia costituisce il 90% del peso del fusto del capello. È composta di cheratina, la cui organizzazione attribuisce al capello forza ed elasticità. La corteccia è inoltre composta di melanina, che determina il colore dei capelli.
  3. Il midollo è un piccolo canale cavo situato al centro del fusto del capello. A volte è assente nei capelli molto sottili.

In media sono presenti 200-300 capelli per cm² di cuoio capelluto, per un totale di circa 100.000, e se ne perdono naturalmente da 50 a 100 al giorno. La vita del capello è una successione di tappe che costituiscono il ciclo pilifero. Ogni follicolo pilosebaceo completa in media, nel corso della sua esistenza, 25 cicli piliferi. Durante un ciclo di vita, ogni capello ha un periodo di crescita, involuzione e caduta, secondo 3 fasi:

  1. Fase anagen = fase di crescita che dura da 3 a 6 anni e interessa, in determinati momenti, l’85% della capigliatura
  2. Fase catagen = fase di transizione (regressione del capello) che dura da 2 a 3 settimane e interessa l’1% della capigliatura.
  3. Fase telogen = fase d'eliminazione che dura 2-3 mesi e interessa il 14% della capigliatura.
0
Ancora nessun voto
SALVA QUESTO ARTICOLO >