I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Qual è il trattamento più adatto per la pelle secca?

Avere la pelle secca comporta spesso una sensazione di pelle che tira, rossori e, nei casi più seri, placche secche e screpolature. Per evitare questi fastidi è importante conoscere i gesti e i prodotti d’emergenza che portano benessere all’epidermide.

Come detergere il viso quando si ha la pelle secca? 

Per combattere la secchezza cutanea, la prima cosa da fare è detergere e struccare il viso con prodotti studiati specificamente per questo tipo di pelle. Si tratta di uno step imprescindibile per chi ha la pelle secca. Il primo consiglio dei dermatologi è quello di evitare i saponi con pH relativamente alto (pH 9 o 10), non adatti al pH della pelle che è di 5.5. Il secondo consiglio è di limitare l’uso di acqua calda. Privilegiare prodotti detergenti e struccanti delicati come gli olii, le acque micellari idratanti o i pani dermatologici senza sapone, più delicati e con un pH fisiologico. Quando la pelle è detersa, tamponare con un asciugamano, senza sfregare, per non sollecitare la superficie del film idrolipidico. Solamente alla fine applicare i prodotti idratanti e nutrienti per il corpo e il viso. 

 

Pelle secca, e se ce ne prendessimo cura anche sotto la doccia? 

È preferibile evitare di fare il bagno quando si ha la pelle secca, per non rischiare di danneggiare il film idrolipidico della pelle, in particolare se l’acqua è calcarea. Sotto la doccia, per le stesse ragioni, è meglio evitare l’utilizzo di acqua troppo calda. Per detergere la pelle, è consigliato l’uso di un pane dermatologico, una crema doccia o un olio, meno aggressivi, arricchiti con agenti rilipidizzanti e più rispettosi della pelle. Ancora una volta, non strofinare la pelle con l’asciugamano e terminare il trattamento applicando una crema idratante.