I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Bisogna curarsi tutto il tempo?

Quando si ha la psoriasi, ci sono dei giorni più difficili di altri: stufi dei trattamenti, stufi delle cure!! Allora ci si chiede: dovrò avere la psoriasi per tutta la vita? Potrò essere finalmente tranquillo un giorno?? Quando intervenire sulla pelle? Quando trattare la psoriasi? Quando curarsi? Ci sono infatti due situazioni.

Trattare le proprie placche di psoriasi durante i periodi di riacutizzazione

In caso di riacutizzazione, si segue il trattamento prescritto dal dermatologo, il più sovente applicando delle creme medicamentose. Alcuni pazienti seguono un trattamento di fondo con pasticche o iniezioni, ma ciò non toglie che una riacutizzazione possa essere trattata localmente quando si presenta. I vari trattamenti della psoriasi non permettono di trattare la malattia in modo completo e definitivo. Si tratta di trattamenti puramente sintomatici che consentono di combattere le riacutizzazioni di psoriasi senza risolvere le anomalie cutanee e immunitarie legate alla psoriasi.

Inoltre, la psoriasi è una malattia cronica, più precisamente un alternarsi di periodi di riacutizzazioni e di periodi di remissione. Impossibile predire quando una riacutizzazione possa insorgere, se la malattia ci lascerà tranquilli per qualche giorno o settimana, o se al contrario verrà a darci fastidio per un tempo indeterminato… Curarsi, è anche restare vigili all’evoluzione della malattia, a una modifica dell’aspetto o della localizzazione delle lesioni, all’insorgenza di dolori articolari, e se necessario andare dal medico.

Prendersi cura della propria pelle quotidianamente

Bisogna curarsi sempre e non solo per alleviare la riacutizzazione in corso ma anche per prevenire il rischio di avere una seguente riacutizzazione. Alcune recenti pubblicazioni scientifiche hanno dimostrato che esiste un’infiammazione infra-clinica globale sulla pelle della persone colpita da psoriasi. In altre parole, la pelle sana non lo è del tutto e deve essere idratata regolarmente per distanziare le riacutizzazioni grazie a delle creme/balsamo/latte.
 

Le creme con gli agenti cheratoriduttori hanno un ruolo durante le riacutizzazioni: rendere le placche meno spesse. Il loro uso al di fuori delle riacutizzazioni potrebbe essere assimilato a un fattore scatenante delle riacutizzazioni, in quanto potrebbero mimare l’equivalente di un micro-trauma.

Curarsi, vuol dire anche limitare i fattori scatenanti identificati durante le precedenti riacutizzazioni: freddo, stress, alcol…

Le nostre routine di trattamento

 
La mia routine P.S.O. viso e corpo per pelle con placche secche localizzate

Azione sugli arrossamenti degli stati squamosi a placche

Prova questa routine > La mia routine P.S.O. viso e corpo per pelle con placche secche localizzate > Mostra la mia routine >
Scopri tutte le routines >