I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Quale trattamento in caso di dermatite seborroica?

In caso di diagnosi di dermatite seborroica, il tuo medico sceglierà il trattamento più consono in base allo stadio e alla localizzazione della malattia. I professionisti della salute possono contare su un vasto arsenale terapeutico: trattamenti farmacologici, che talvolta richiedono una prescrizione medica, e prodotti dermocosmetici.

Come curare la dermatite seborroica, malattia cronica?

La presa in carico della dermatite seborroica persegue tre obiettivi:
  • Ridurre la presenza di lieviti del genere Malassezia presenti sulla superficie cutanea
  • Contrastare l’infiammazione
  • Contrastare un’eccessiva secrezione di sebo
I trattamenti della dermatite seborroica sono nel complesso molto efficaci sui sintomi, ossia durante le fasi di sfogo; non esiste però nessuna cura che possa guarire definitivamente la dermatite seborroica. Si tratta di una patologia ad andamento cronico-recidivante con ricadute pressoché sistematiche, che esige il ricorso a trattamenti specifici ogniqualvolta si manifesta.

Il carattere cronico della dermatite seborroica impone al paziente di imparare a convivere con la malattia e di accettarla. Conoscerla, riconoscerne i sintomi, capire l’approccio terapeutico raccomandato dal medico, e seguirlo, può non essere semplice, ma è la chiave di una gestione ottimale della malattia.

Esistono diverse possibilità per “combattere” la dermatite seborroica. Nel momento in cui si inizia una terapia farmacologica, sarà fondamentale prevedere un accompagnamento dermocosmetico per scongiurare il rischio di ricadute precoci.
A volte, i soli dermocosmetici potranno essere sufficienti; dipenderà dalla gravità e dalla sua localizzazione.

Diversi trattamenti possibili

Esistono diverse modalità di trattamento della dermatite seborroica: la scelta dipenderà dalla localizzazione della malattia e dalla sua gravità. I trattamenti possono assumere diverse forme, e l’applicazione dipenderà dalla zona in cui si manifestano i sintomi:

Quali farmaci in caso di dermatite seborroica?

Tra le possibili opzioni di trattamento, ritroviamo diverse famiglie di farmaci:

Gli antimicotici

Gli antimicotici sono di norma i farmaci di prima scelta: dapprima come terapia d’attacco in fase di sfogo, poi come mantenimento, con frequenze ridotte per limitare il più possibile il rischio di recidive.

Gli antimicotici esercitano un’azione topica, riducendo la concentrazione di lieviti del genere Malassezia nelle lesioni. Esistono due grandi classi di antimicotici:
  • gli imidazoli (tra cui il ketoconazolo)
  • e i piridoni (tra cui la ciclopiroxolamina).
Anche il solfuro di selenio può essere utilizzato nel trattamento della dermatite seborroica del cuoio capelluto, in ragione della sua azione sui lieviti.

I dermocorticoidi

I dermocorticoidi, o corticosteroidi topici, sono creme a base di cortisone utilizzate sulla cute in virtù del loro potere antinfiammatorio. Si applicano in strato sottile con un leggero massaggio per facilitarne l’assorbimento.

Sono spesso prescritti in associazione con un trattamento antimicotico. Nel breve periodo, consentono di placare infiammazione, arrossamenti e prurito.

Il gluconato

Anche il gluconato di litio è indicato nel trattamento della dermatite seborroica del viso. Viene prescritto per la sua azione antinfiammatoria, e sembrerebbe agire anche sui lieviti del genere Malassezia.

L’impiego di trattamenti dermocosmetici a complemento dei farmaci

In quanto ai trattamenti farmacologici per contrastare la dermatite seborroica, esistono numerosi prodotti dermocosmetici disponibili in farmacia; possono essere raccomandati dal tuo medico in monoterapia, ma anche a complemento, o per intervallare, una terapia farmacologica.

Ne esistono di diversi tipi:
  • cosmetici antimicotici: alcuni prodotti conterranno le medesime molecole dei farmaci, ma in minor quantità (gluconato di litio, solfuro di selenio), altri conterranno invece ingredienti diversi come zinco, piroctone olamina o climbazolo;
  • agenti cheratolitici per facilitare la rimozione delle squame in superficie (catrame, acido salicilico, keluamide, acidi della frutta, acido glicolico);
  • principi attivi lenitivi per attenuare il prurito e lenire la cute

Alcuni consigli utili nel quotidiano

A complemento del trattamento medico o dermocosmetico raccomandato dal medico, e per ottimizzarne l’efficacia e migliorare le tue condizioni cutanee, raccomandiamo di adottare una semplice routine igienica quotidiana.

Consigliamo quindi di:
  • evitare di grattare le squame, perché rischierebbe di sostenere l’infiammazione cutanea;
  • seguire attentamente le raccomandazioni d’uso dei prodotti (per esempio, durata, quantità e frequenza dell’applicazione).

Le nostre routine di trattamento

 
La mia routine anti-forfora DS

Azione sulle placche di forfora grassa con arrossamenti e sensazione di prurito

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine anti-forfora DS > Mostra la mia routine >

 
La mia routine DS viso e corpo per pelli irritabili con arrossamenti e squame

Azione lenitiva sulla pelle irritabile e squamosa

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine DS viso e corpo per pelli irritabili con arrossamenti e squame > Mostra la mia routine >

 
La mia routine anti-arrossamenti e squame DS viso e corpo

Azione lenitiva sulla pelle con squame e sensazione di prurito

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine anti-arrossamenti e squame DS viso e corpo > Mostra la mia routine >
Scopri tutte le routines >