I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Le zone interessate dall’eczema

L’eczema può interessare qualunque parte del corpo. Un’esperienza interessante consiste nel proporre al bambino un gioco con i colori un po’ particolare: su un foglio, gli si chiede di disegnare un omino di fronte e di schiena, e di colorare le zone che corrispondono al suo eczema. Questa “opera” può essere il punto di partenza per discutere con il bambino, per esempio, di ciò che lo disturba di più della sua malattia.

Nel caso dell’eczema da contatto, le zone interessate corrispondono semplicemente alle zone di contatto della pelle con la sostanza allergizzante. Nell’eczema atopico, invece, le zone interessate dipendono essenzialmente dall’età e variano nel corso del tempo.

Eczema delle gambe

Partiamo dalla pianta dei piedi. L’eczema interessa le gambe soprattutto a livello della caviglia e della piega situata dietro al ginocchio (chiamata cavo popliteo). Le cosce sono sovente interessate, soprattutto nel neonato.

Eczema del ventre e dell’ombelico

Un po’ più in alto, abbiamo il ventre. L’eczema può interessare l’insieme del ventre, soprattutto nel neonato, oppure zone più limitate, come l’ombelico nel caso dell’eczema da contatto e di allergia al nichel.

Eczema delle braccia

I lati delle braccia non vengono risparmiati. Le zone delle braccia più frequentemente interessate dall'eczema variano a seconda dell’età; nei bambini più grandi e nell’adulto, l’interessamento tende a riguardare i polsi e le pieghe dei gomiti, mentre nel neonato è la superficie esterna di braccia e spalle a essere interessata.

Eczema delle mani (eczema cronico delle mani)

L’eczema delle mani è un vero problema, fonte di notevole sofferenza e dolore. Di fatto, le mani sono presenti in quasi tutti i movimenti e azioni che compiamo, e sono particolarmente visibili. Le mani sono esposte a numerosi fattori irritanti o allergizzanti che sollecitano l’eczema, talvolta difficili da eradicare. 

Eczema su collo e nuca

Il collo è una zona interessata molto spesso dall’eczema, atopico ma anche da contatto, per esempio, come conseguenza dell’indosso di bigiotteria. 

Eczema su viso e orecchie

Neppure il viso è risparmiato. Le guance del neonato affetto da eczema si ricoprono di placche molto rosse; nel bambino più grande, labbra e contorno delle labbra tendono a inaridirsi molto e a fessurarsi in modo molto doloroso. Anche le orecchie sono interessate, soprattutto a livello della piega o del lobo. 

Eczema degli occhi (eczema palpebrale)

Nel caso dell’eczema palpebrale, le palpebre si possono gonfiare e arrossare notevolmente. Chi ne soffre non riesce a impedirsi di sfregare gli occhi, accentuando così l’infiammazione di questa limitata zona cutanea. L’eczema palpebrale è ben visibile e può essere fonte di imbarazzo.

Eczema del cuoio capelluto

Non sorprende che anche il cuoio capelluto possa essere interessato dall’eczema; il prurito è spesso molto intenso e porta a grattarsi quasi senza rendersene conto, poiché il cuoio capelluto è sostanzialmente nascosto dai capelli. Le croste che si formano vengono rapidamente distrutte grattandosi e formano una specie di forfora. In alcuni casi, le lesioni vengono messe a nudo e iniziano a sanguinare. 

In sintesi o In ogni caso

Indipendentemente dalla zona del corpo interessata, i sintomi dell’eczema non cambiano, manifestandosi con placche rosse, rugose e pruriginose. Alcune placche sono più visibili di altre, come nel caso dell’eczema che interessa viso, palpebre, collo e mani; altre tendono invece a essere nascoste, ma questo non scongiura i tentativi di grattarle, anche attraverso i vestiti.

Indipendentemente dalla zona interessata, l’impatto che l’eczema produce sulla qualità della vita non va sottovalutato con la scusa che la superficie interessata è minuscola, oppure invisibile sotti i vestiti. E ogni individuo ha un sentire diverso.

Il trattamento dell’eczema, in tutte le zone interessate, è il medesimo: si utilizzano dermocorticoidi per contrastare l’infiammazione ed emollienti per idratare, ristrutturare e proteggere la cute. Tuttavia, si rendono a volte necessari alcuni adeguamenti terapeutici, soprattutto per quanto riguarda il potere dei dermocorticoidi e la consistenza dei vari trattamenti prescritti. Prima di applicare una crema su una nuova zona, chiedi consiglio al tuo medico o farmacista. Va sottolineato che alcuni soggetti con eczema su viso e collo possono trarre beneficio da un trattamento un po’ diverso, ossia basato su immunosoppressori topici, e non dermocorticoidi; le misure igieniche e di trattamento rimangono però invariate.

Quando l’intera superficie corporea (o quasi) è interessata dall’eczema, si parla di eczema generalizzato; in questo caso si rende necessaria una presa in carico personalizzata, che può talvolta prevedere l’ospedalizzazione.