I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Vivere con l’eczema quotidianamente

L’eczema è una malattia della pelle che altera la qualità della vita, come il diabete o l’asma. Vivere con l’eczema tutti i giorni significa, innanzi tutto, imparare ad accettare la malattia e comprenderla adeguatamente. Scopri tutti i nostri consigli.

Eczema: si può guarire?

L’eczema è una malattia cronica che vede l’alternarsi di periodi di esacerbazione e di remissione. L’eczema può attenuarsi sino a scomparire nel giro di qualche anno, oppure persistere per tutta la vita; inoltre, può ricomparire dopo anni di tregua. 

Quale crema/pomata utilizzare in caso di eczema?

L’importante è essere pronti a intervenire su uno sfogo eczematoso non appena si manifesta. Il trattamento di base prevede l’utilizzo di diverse creme che bisogna gradualmente imparare a gestire. I dermocorticoidi e i dispositivi medici sotto forma di creme lenitive ristrutturanti vanno applicati sulle placche rosse, mentre l’emolliente va applicato sulle altre zone del corpo, in particolare le più secche. Esistono in commercio numerose creme per l’eczema, e a volte è necessario fare vari tentativi prima di trovare il trattamento che fa al proprio caso e che potrà quindi essere applicato quotidianamente senza grandi difficoltà. Infine, a seconda del grado di secchezza della pelle, il medico saprà consigliare prodotti di diversa consistenza.

Eczema: cosa fare in caso di prurito?

Il prurito è in gran parte lenito dal trattamento, ma se persiste può indurre grattamento e, di conseguenza, lesioni eczematose persistenti. Per venire a capo della situazione e spezzare quello che è un vero e proprio circolo vizioso, esistono varie tecniche, dipende dalle preferenze individuali; il freddo, in tutte le sue forme (acqua termale, ciottolo, dorso del cucchiaio raffreddati…), è interessante perché “anestetizza”, per così dire, la placca eczematosa e riduce il prurito. Di nuovo, vale la pena di sperimentare le diverse tecniche e scegliere quella che fa al proprio caso. 

Eczema: quali gesti adottare nella vita quotidiana?

Una volta che l’eczema si manifesta, diventa un elemento importante, di cui tener conto nell’impostare lo stile di vita. Le famiglie vengono incoraggiate ad adottare i gesti giusti nella vita quotidiana e a trasformarli in veri e propri riflessi. L’applicazione del trattamento è, beninteso, la primissima abitudine da acquisire. Dedicare ogni giorno alcuni minuti all’applicazione corretta delle creme è il modo migliore di controllare la malattia. Per il resto, si consigliano gesti relativamente semplici che riguardano tutti gli aspetti della vita quotidiana: igiene, abbigliamento, tempo libero, vacanze… 

Che detersivo utilizzare in caso di eczema?

Fare il bucato è qualcosa di importante nella vita quotidiana di ogni famiglia…. ma attenzione! Non serve provare mille detersivi o acquistare il più caro; sono comportamenti abbastanza tipici delle famiglie che devono gestire l’eczema, ma… il detersivo, spesso e volentieri, non c’entra niente. 

Quali gesti evitare in caso di eczema?

Viceversa, ci sono gesti che vanno assolutamente evitati in caso di eczema. Per esempio, si consiglia vivamente di non grattare le lesioni eczematose, perché rischierebbero di persistere, aggravarsi o persino di infettarsi. 

Eczema: come prevenire gli sfoghi?

“Prevenire è meglio che curare”: si cerca spesso di prevenire gli sfoghi dell’eczema, di evitarli. La prevenzione si basa sull’adesione al trattamento e sulla rimozione del maggior numero possibile di fattori scatenanti. Il tuo medico, all’occorrenza, potrà proporti un trattamento da applicare 2 volte alla settimana nel lungo periodo, per ridurre la frequenza degli sfoghi.

Eczema: cosa mangiare?

L’alimentazione è regolarmente accusata di provocare l’eczema, ma l’eczema non è un’allergia alimentare! L’alimentazione svolge un ruolo solo in una piccola percentuale dei casi, e non è mai opportuno adottare diete ferree senza parere medico. Ad eccezione degli allergeni alimentari evidenziati da esami allergologici specifici, bambini e adulti che soffrono di eczema devono poter mangiare di tutto, in quantità ragionevoli. 

In ogni caso

Quando si soffre d’eczema, si desidera sentirsi sicuri e potersi esprimere rispetto alla propria malattia, a ciò che ci disturba, ai nostri interrogativi. Col passare del tempo, può subentrare una certa esasperazione nei confronti della malattia e dei trattamenti: si è stanchi dell’eczema, stanchi delle creme, di dover fare attenzione a questo ed evitare quello… 

É quindi fondamentale stabilire un buon rapporto con il dermatologo di riferimento. Altre figure professionali possono risultare particolarmente utili: farmacista, medico di base, psicologo… La famiglia e gli amici desiderano spesso prodigarsi, ma non sempre si rendono conto delle difficoltà che chi soffre d’eczema incontra nella vita di tutti i giorni.

Vivere con l’eczema nel quotidiano significa anche imparare ad affrontare lo sguardo degli altri, a non avere paura o vergogna, a essere fieri di se stessi. L’eczema non deve impedire di uscire, di incontrare nuove persone, di piacere a qualcuno, di vestirsi come si desidera… semplicemente, di vivere.