I trattamenti che cambiano la tua vita quotidiana

Dermatite seborroica e microbioma

Batteri, lieviti, virus… amici o nemici della pelle?
Sulla superficie cutanea si contano almeno 100.000 miliardi di microrganismi… tutti indispensabili, poiché garantiscono la salute della nostra epidermide! Gli scienziati di tutto il mondo studiano questa flora microbica, chiamata anche microbioma cutaneo.

Che cosa è il microbioma?

Il microbioma cutaneo è un ecosistema composto da microrganismi viventi che sono parte integrante della superficie della pelle. Il suo equilibrio è essenziale per la salute dell’epidermide (strato più superficiale della pelle). Questi microrganismi includono batteri (organismi composti da un’unica cellula priva di nucleo), lieviti (funghi unicellulari), virus (germi patogeni che possono penetrare nelle cellule), che vivono in comunità e in simbiosi. Di norma sono inoffensivi, tranne quando si mettono a proliferare in modo anomalo, andando a minare l’equilibrio del microbioma cutaneo.

Questa microflora cutanea non è la stessa in tutto il corpo e varia in funzione di diversi fattori: temperatura, umidità, salinità, pH o concentrazione di sebo, ma anche a seconda di sesso, età e molti altri fattori esogeni, come alimentazione, trattamenti cosmetici, stress…

Microbioma e dermatite seborroica

Tra le cause della dermatite seborroica figura la proliferazione di un lievito del genere Malassezia, naturalmente presente sulla superficie della pelle e parte integrante del microbioma cutaneo. Si contano attualmente quattordici specie diverse di Malassezia; tra di esse, quelle più comunemente associate alle malattie cutanee, come la dermatite seborroica, sono Malassezia Restricta e Malassezia Globosa(3).

Sono di norma inoffensive, ma in presenza di determinate condizioni, possono proliferare in modo anomalo e diventare patogene, scatenando un’infiammazione e, quindi, un eritema sulla superficie cutanea(4).

Agire sul microbioma cutaneo con trattamenti quotidiani volti a ripristinarne l’equilibrio può servire a migliorare la funzione barriera e a ridurre l’infiammazione e la desquamazione tipici della dermatite seborroica.

(1) Nutrium, H. (2011). Microbiote cutané et santé de la peau, 107(14), 8–11.
 (2) Jeremy, D., Domizio, D. I., Pagnoni, A., Huber, M., & Daniel, P. (2016). Le microbiote cutané : le poids lourd sort de l’ombre, 660–664.
(3) Zhijue Xu1,*, Zongxiu Wang2,*, Chao Yuan3,*, Xiaoping Liu3,*, Fang Yang1, Ting Wang2, Junling Wang2, Kenji Manabe4, o Qin3, Xuemin Wang3,†, Yan Zhang1 & Menghui Zhang1; Dandruff is associated with the conjoined interactions between host and microorganisms; Scientific Reports | 6:24877 | DOI: 10.1038/srep24877
(4) Ditte M.L. Saunte, George Gaitanis and Roderick James Hay; Frontiers in cellular and Infection Microbiology;20 March 2020. Malassezia Associated skin diseases, the use of diagnostics and treatment.

Le nostre routine di trattamento

 
La mia routine anti-forfora DS

Azione sulle placche di forfora grassa con arrossamenti e sensazione di prurito

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine anti-forfora DS > Mostra la mia routine >

 
La mia routine DS viso e corpo per pelli irritabili con arrossamenti e squame

Azione lenitiva sulla pelle irritabile e squamosa

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine DS viso e corpo per pelli irritabili con arrossamenti e squame > Mostra la mia routine >

 
La mia routine anti-arrossamenti e squame DS viso e corpo

Azione lenitiva sulla pelle con squame e sensazione di prurito

SCOPRI QUESTA ROUTINE La mia routine anti-arrossamenti e squame DS viso e corpo > Mostra la mia routine >
Scopri tutte le routines >